Servizio Civile

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Servizio Civile

Il servizio civile volontario costituisce il punto di arrivo di un percorso iniziato con l'obiezione di coscienza e con il servizio civile sostitutivo. L'obiettore era colui che sceglieva per motivi di coscienza di opporsi all'uso delle armi e non accettava l'arruolamento obbligatorio nelle Forze Armate. La legge 772/1972 ha riconosciuto la possibilità di dichiararsi obiettori e il servizio civile ha avuto una crescita esponenziale arrivando a 100 mila giovani (nel 2004, ultimo anno di vigenza della legge, il numero di giovani che ha svolto servizio civile ha raggiunto le 40.000 unità.

La legge 230/2000 ha sancito il pieno diritto all'obiezione di coscienza e nel 2000 la gestione del servizio civile è passata all'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il servizio civile nazionale ha avuto riconoscimento giuridico con la legge 64/2001. Esso è alternativo al servizio militare, volontario ed aperto alle donne. E' inteso come opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 26 anni che intendono effettuare un percorso di formazione sociale, civica, culturale e professionale attraverso l'esperienza umana di solidarietà sociale, attività di cooperazione nazionale ed internazionale, di salvaguardia e di tutela del patrimonio nazionale. La legge nazionale prevede una prima fase nella quale convivono il servizio civile "obbligatorio" per gli obiettori di coscienza e uno per i "volontari" (coloro che presentano domanda per prestare servizio civile senza dichiarazione di obiezione l'accoglimento del quale è subordinato alla decisione delle forze armate, le cittadine italiane che ne facciano richiesta e i cittadini considerati inabili alla leva) e una seconda fase aperta ai soli volontari. Il 1° gennaio 2005 (data di sospensione della leva obbligatoria e del servizio civile sostitutivo) segna l'avvio della seconda fase. Il limite massimo per l'accesso al servizio civile passa da 26 a 28 anni e vi possono accedere anche coloro che sono stati obiettori o hanno già svolto il servizio militare.

Il Comune di Montespertoli ha ottenuto l'accreditamento al servizio civile nazionale nel 2006, attraverso Anci Toscana,  e da allora, ogni anno, svolge progetti di servizio civile per lo più indirizzati all'assistenza sociale, e all'integrazione di persone con difficoltà.

Per l'anno 2013/2014 il progetto che verrà attuato si chiama TERRITORIA M.

Il servizio civile in Comune

E' stata approvata la graduatoria dei volontari idonei ed ammessi al progetto di Servizio Civile Regionale. Si ricorda ai canditati selezionati di consegnare, con la massima celerità, all'Ufficio Segreteria del Sindaco il CERTIFICATO MEDICO DI IDONEITA' ALLO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO CIVILE, acquisibile sia dal proprio medico di base, sia in una struttura dell'Az USL.

In allegato la graduatoria.

 

Allegati:
Scarica questo file (graduatoria servizio civile.xls)GRADUATORIA[ ]
Share