A maggio ‘passeggiate’ in otto Comuni
Insieme per il Centro Donna con camminate ludico motorie, nel verde cittadino, per raccogliere fondi da devolvere alla struttura dell’Ospedale San Giuseppe

 

Tornano ‘Le Vie in Rosa’, quinta edizione, con una tre giorni nel mese di maggio che coinvolgerà per la prima volta otto Comuni del Circondario dell’Empolese Valdelsa chiamati in ‘causa’ con la speranza che se ne aggiungano altri nei prossimi anni, abbracciando questo nuovo modo di organizzare e vivere ‘Le Vie in Rosa’.
La manifestazione tanto attesa a sostegno del Centro Donna, struttura dell’Ospedale San Giuseppe, diventa tante ‘passeggiate’ ludico motorie, nel verde cittadino, nelle campagne dei Comuni che partecipano. Ogni Comune realizzerà la propria camminata e si incontrerà con un Comune ‘vicino’.
L’iniziativa è volta alla raccolta fondi per il ‘Centro’.
Per questo è importante iscriversi ed esserci.

 

Il nuovo volto della manifestazione è stato presentato nella centralissima piazza della Vittoria a Empoli, questa mattina, martedì 12 aprile 2022, dall’associazione Astro, Centro Donna, gli otto Comuni aderenti (Empoli, Fucecchio, Capraia e Limite, Montelupo, Montespertoli, Cerreto Guidi, Gambassi Terme e Vinci), dall’azienda Asl Toscana Centro, le tante associazioni di volontariato storiche che sono state vicine all’iniziativa fin dalla prima edizione e le associazioni di promozione sportiva UISP Empoli Valdelsa, UISP Cuoio e Podistica Empolese.
Dall’8 maggio al 22 maggio 2022 non vedremo più la classica corsa lungo le strade cittadine ma una più sicura serie di passeggiate, nei fine settimana come detto, che si terranno negli otto Comuni.

 

Nei vari punti di partenza sarà presente un banchino informativo dove verranno vendute le nuove T-shirt di ‘Astro’, il cui ricavato sarà impegnato per acquistare attrezzature medicali di ausilio per il trattamento delle patologie tumorali femminili.
L’obiettivo è donare un ecografo al Centro Donna.
I punti vendita delle magliette sono anche in numerosi esercizi commerciali che hanno aderito e nelle sedi di associazioni che come sempre hanno dato il proprio sostegno.

 

‘Le Vie in Rosa’ rappresenta lo sport che diventa motore e vicinanza nelle relazioni e quest’anno fa un salto di qualità.

 

Le persone intervenute alla conferenza stampa hanno ringraziato per questa nuova forma dell’evento con l’auspicio che sia l’inizio di un nuovo modo di partecipare a ‘Le Vie in Rosa’ su tutto il territorio del circondario allargando i confini per fare del bene al Centro Donna.

 

L’assessore allo sport del Comune di Empoli, contento della partecipazione ha spiegato come è stata pensata questa nuova forma, proprio per tutelare le persone e dare un segnale in termini di sicurezza e che può sembrare meno sportiva e meno centrale per Empoli, ma il guadagno è stato un ampliamento territoriale dell’evento, un valore aggiunto che dovrà essere faro per il futuro.
Gli hanno fatto eco gli altri assessori allo sport dei Comuni grati a questo nuovo coinvolgimento che è piaciuto subito.
Sono intervenuti, tra gli altri, Roberto Scardigli, presidente di Astro che ha subito ringraziato il nuovo primario oncologo del ‘San Giuseppe’, Francesca Martella, presente per la prima volta alla conferenza stampa, la quale ha ringraziato tutti i Comuni, le associazioni coinvolte anche a nome della direttrice del presidio ospedaliero empolese, Silvia Guarducci.

 

«L’obiettivo di quest’anno - ha detto Scardigli - è un nuovo ecografo che vorremo donare al Centro Donna con la vendita delle magliette che avevamo già predisposto per l’ultima corsa e poi scoppiò la pandemia. Per questo dovremo essere numerosi e camminare in tanti per raggiungere questo importante risultato».

 

Fonte: Comune di Empoli - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto