Frutta, merenda, panini o qualsiasi altro alimento avanzato a scuola, d'ora in poi sarà possibile portarlo a casa con la family bag.
Si tratta di un piccolo contenitore porta alimenti che il Comune di Montespertoli, in collaborazione con Vivenda - l'azienda che cura il servizio di ristorazione scolastica nelle scuole - e l'Istituto Comprensivo di Montespertoli ha consegnato oggi a tutti gli alunni.

"Io alimento il futuro" parte da qui la campagna di sensibilizzazione anti-spreco destinata a coinvolgere tutti i bambini delle scuole montespertolesi.
Da oggi potranno portare a casa quello che non mangiano a scuola, sensibilizzandosi così sul tema della riduzione degli sprechi alimentari per limitare i comportamenti che creano danno all'ambiente.

"L’obiettivo è quello di evitare quanto più possibile che gli alimenti avanzati dai bambini in mensa a scuola finiscano nel cestino, ma vengano consumati a casa insieme ai genitori. Sentiamo la responsabilità di educare gli adulti di domani ad un corretto utilizzo delle risorse del pianeta e al contrasto degli sprechi alimentari" spiega il Sindaco Alessio Mugnaini che stamattina, insieme all'Assessore all'IstruzioneDaniela Di Lorenzo ha consegnato le family bag ad ogni bambino.



Alla consegna era anche presente Massimiliano Leonidirettore della filiale Toscana per la Vivenda Spa, azienda del Gruppo La Cascina Cooperativa. “Viviamo il tema dello spreco alimentare con grande attenzione, per questo lavoriamo costantemente per ridurlo nelle scuole attraverso iniziative mirate che vanno dai corsi di educazione alimentare fino, appunto, alla promozione delle family bag. Siamo profondamente convinti che, instillando nelle nuove generazioni la giusta attenzione non solo verso la sana alimentazione ma anche verso corretti stili di vita, si possa contribuire a salvaguardare il pianeta. Siamo molto felici di iniziare insieme all’amministrazione comunale, alle famiglie e ai bimbi di Montespertoli questo lungo e avvincente percorso insieme di crescita e maggiore consapevolezza”.

La Family bag è un contenitore idoneo al diretto contatto con gli alimenti all'interno del quale è possibile asportare dalla mensa una pietanza non deperibile e non consumata. Sarà poi importante il controllo del contenuto delle family bag da parte del genitore per evitare che il cibo rimanga a lungo e deperisca all'interno della stessa.

"Lo spreco alimentare è un’emergenza mondiale di cui siamo tutti  consapevoli. Come scuola stimoliamo da tempo i bambini e le bambine verso la necessità di considerare il valore del cibo, anche perché una vasta parte degli abitanti del pianeta, soprattutto bambini, non ne dispone a sufficienza. L’iniziativa delle Family Bag auspichiamo possa portare un contributo concreto a questa riflessione stimolando noi e i bambini a fare ciascuno/a la nostra piccola parte per ridurre gli sprechi." conclude la Dirigente ScolasticaMargherita Carloni.

Inoltre sul registro elettronico di ogni bambino è stato caricato un file che spiega la politica della scelta, da parte delle istituzioni, della consegna ad ogni bambino del contenitore e le modalità d'uso corrette dello stesso.

   

torna all'inizio del contenuto