Ravvisata la necessità, da parte dell'Amministrazione Comunale, di adottare anche quest'anno interventi per contenere gli effetti negativi che l'emergenza epidemiologica da Covid19 ha prodotto sulle attività economiche locali e per favorire la loro ripresa stagionale nell'attrazione turistica, sono state approvate, nella scorsa giunta, nuove agevolazioni per il piano di concessione di suolo pubblico stagionale per il periodo che va dal 15 aprile al 15 ottobre 2022.

L’agevolazione approvata prevede la riduzione del 75% della tariffa vigente per occupazione temporanea del suolo pubblico con dehor, per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.

"Con la conclusione dell'emergenza sanitaria, il Governo non ha rinnovato questo genere di misure. Quindi abbiamo ritenuto importante dare la possibilità alle attività economiche interessate di riprendere il suolo pubblico aggiuntivo, anche per questa primavera/estate, con un importante contributo economico e snellimento burocratico. L'emergenza sanitaria si è conclusa ed è adesso il momento di rilanciare la vita sociale ed economica del paese" spiega l'Assessore al commercio, Paolo Vignozzi.

Infatti, con la manovra approvata è stata mantenuta anche la procedura semplificata degli scorsi anni: il proprietario indicherà semplicemente nella mappatura del suolo pubblico lo spazio di cui ha bisogno.

 

Link alla sezione dedicata, con tutti gli allegati 2022 aggiornati (Piano, disciplinare, mappatura, modello di domanda)

Ai sensi dell’art. 9-ter del DL n. 137 del 28 ottobre 2020, così come modificato dall’art. 3-quinquies del decreto-legge 30 dicembre 2021, le domande di occupazione stagionale di suolo pubblico sono esenti dall’applicazione di bollo, se presentate entro il 30 giugno 2022.

torna all'inizio del contenuto