Il Comune di Montespertoli, nell'ambito delle attività della Conferenza Zonale per l'Educazione e l'Istruzione ed in collaborazione con il Centro Studi "Bruno Ciari",   promuove due giorni (6-7 maggio) dedicati ad una riflessione più profonda sul ruolo dell'educatore nei servizi all’infanzia e nella scuola e di come, soprattutto negli ultimi anni, si è modificato.

Educatori e insegnanti durante il lungo periodo della pandemia hanno dovuto investire sulle proprie risorse professionali per affrontare in modo costruttivo una realtà assolutamente trasformata. I bambini con il loro desiderio e la loro capacità di stare insieme, con il loro entusiasmo hanno consentito di mantenere negli adulti viva la fiducia nel buon esito del lavoro educativo. C'è stato il coraggio di innovare, di immaginare cambiamenti nelle pratiche e di mantenere la volontà di orientarsi verso nuovi propositi, quali la sfida dell'apertura agli spazi esterni, alla natura e alle risorse della comunità.
La riflessione si è aperta a progetti capaci di accogliere le trasformazioni, di interpretare la complessità degli eventi, senza ancorarsi a modelli che non corrispondono più al presente.

"Pur nelle difficoltà è emersa la disponibilità verso i bisogni più profondi dei bambini e verso un approccio ecologico all'educazione, che mantenga una relazione con il mondo della natura e con il contesto sociale. L'occasione del seminario intende dare valore a questo impegno e alla centralità dell'educazione, che ha bisogno di vedere insieme le istituzioni, i servizi educativi, la scuola, le famiglie." spiega l'Assessore all'Istruzione del Comune di Montespertoli, Daniela Di Lorenzo "Ringrazio il Centro Bruno Ciari per aver collaborato alla realizzazione di questo evento e mi auguro di poter prevedere sul nostro territorio, altre occasioni di incontro e discussione sui temi dell’educazione, della qualità e delle prospettive delle scuole e dei servizi per l’infanzia."

La Direttrice del Centro Studi Bruno Ciari, Roberta Beneforti, sottolinea come la consolidata modalità di organizzare, per le educatrici e gli insegnanti della zona Empolese Valdelsa, azioni formative incentrate su percorsi comuni di riflessione, di ricerca e di interpretazione delle azioni educative, ha rappresentato la leva più appropriata per raggiungere gli obiettivi di miglioramento delle pratiche educative. Interrogarsi sulle modalità e sulle ragioni dell’agire quotidiano, condividere e mettere a fuoco il pensiero che sta dietro alle azioni fa sì che si possa verificare l’efficacia delle scelte educative e fa crescere la professionalità degli operatori e la qualità dei servizi. "Questo prezioso bagaglio professionale, in periodi così complicati come quelli che abbiamo attraversato e che ancora non ci siamo messi alle spalle, ha consentito di trovare modalità nuove per rispondere ai bisogni dei bambini e delle famiglie. Il comune di Montespertoli con l’organizzazione del convegno Stare nel cambiamento - Sguardi nuovi sull'educazione, finanziato dal Progetto Educativo Zonale -P.E.Z. 2021 2022, ha voluto dimostrare una vicinanza preziosa alle educatrici e agli insegnanti che tanto si sono impegnati durante la pandemia, ma ha anche valorizzato il fruttuoso lavoro che la Conferenza zonale dell’Istruzione porta avanti da tanti anni."

Il seminario si svolgerà su due giorni con modalità di partecipazione diverse.
Per venerdì 6 maggio è organizzato un convegno online dove saranno introdotte le ragioni dell'iniziativa dall'Assessore all'Istruzione di Montespertoli, Daniela Di Lorenzo. A seguire, Monica Guerra, Docente dell'Università degli Studi di Milano parlerà del tema dell'educazione fuori dalle mura degli edifici scolastici dal titolo "Educare all’aperto per un’educazione aperta alla vita e al mondo" con dibattito finale.

Saranno divulgate le informazioni per la partecipazione di venerdì, aperta a tutti i cittadini interessati, nelle prossime settimane.

Sabato 7, invece, il seminario è indirizzato solamente agli addetti ai lavori previa iscrizione. Per iscriversi è necessario compilare il form accedendo al link: https://forms.gle/29Qi6DBGWGsHFSdFA, entro giovedì 21 aprile.

Gli incontri si svolgeranno nell'Auditorium del Centro per la Cultura del Vino e della Vite "I Lecci", in via Lucardese 74 a Montespertoli.
Il seminario si apre con l'introduzione del Sindaco, Alessio Mugnaini, del Sindaco, Brenda Barnini, Presidente della Conferenza Zonale Empolese Valdelsa e di Roberta Beneforti, Direttrice scientifica del Centro Studi Bruno Ciari.

I temi affrontati, che saranno dibattuti nell'arco della mattinata, sono:
- Bambini resistenti in fragili contesti con Maria Grazia Contini, Università degli Studi
di Bologna
- Pratiche educative e innovazione pedagogica nei nidi di infanzia di Montespertoli
con Farnaz Farahi, Coordinatrice pedagogica Comune di Montespertoli
- “Senza Zaino” per una Scuola Comunità: un modello didattico che rende operative le indicazioni Nazionali per il Curricolo con Margherita Carloni, Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Don Milani” di Montespertoli
- ‘In giardino con gli occhi dei bambini’. Un’esperienza di formazione sul campo con Cooperativa Arca e presentazione del video
- Conclusioni con Anna Lia Galardini, Coordinatrice dell’Organismo di coordinamento pedagogico zonale.

Per pranzo sarà fornito un pic-nic in giardino, grazie alla collaborazione con Vivenda e per il pomeriggio sono state organizzate tre diverse passeggiate con visite guidate - a scelta - in luoghi caratteristici del territorio: Museo del Vino, Museo d'Arte Sacra, Percorso della Memoria.

Inoltre per tutto il pomeriggio il Nido d’infanzia comunale “Maria Grazia L’Aquilone” presso La Casaccia resterà aperto nel pomeriggio per accogliere le famiglie ed i visitatori, alla presenza dal gruppo educativo.

Per l'incontro del 6 maggio (aperto a tutti) sarà possibile accedere attraverso il canale youtube del Centro Studi "Bruno Ciari",  invece per partecipare al seminario dedicato a educatori e insegnanti ci si può iscrivere tramite il seguente link: https://forms.gle/29Qi6DBGWGsHFSdFA

torna all'inizio del contenuto