Nella scorsa seduta del Consiglio Comunale di Montespertoli sono state approvate le modifiche al regolamento del funzionamento del Consiglio.
La modifica arriva per la necessità di dare una maggiore efficienza per il lavoro dei consiglieri e infatti la novità di rilievo è quella che consente di sfruttare la possibilità di svolgere le sedute con la partecipazione sia in presenza che collegandosi in videoconferenza.



In questi due anni di pandemia grazie al lavoro della segreteria generale del Comune e dell'ufficio Servizi Informatici è stato possibile convocare il Consiglio Comunale online, attivare una convocazione in remoto, definire un sistema di voto segreto e sicuro ed arrivando infine a sedute svolte in una modalità mista (presenze sia nel Palazzo Comunale sia in remoto) per dar modo di garantire la massima partecipazione di tutti i consiglieri comunali.
Le altre modifiche al regolamento riguardano alcuni aspetti dei lavori ordinari del consiglio come per esempio l'approvazione di risoluzioni, modalità più snelle per eleggere le varie cariche interne a consiglio e commissioni e la disciplina delle riprese audio e video del consiglio stesso.


"Sono felice che il Consiglio Comunale di Montespertoli abbia scritto queste modifiche con la collaborazione di tutti i consiglieri dando spettacolo di unità e cercando di aggiornare ai tempi che stiamo vivendo gli strumenti democratici della nostra comunità. Il Consiglio Comunale rappresenta Montespertoli nella sua interezza e il suo buon funzionamento è fondamentale." dichiara il Sindaco Alessio Mugnaini

"Prima di tutto vorrei ringraziare i componenti della I Commissione, gli uffici e il Segretario comunale per il lavoro che hanno svolto. Abbiamo reso il nostro statuto e il regolamento del Consiglio più consoni alle necessità del momento. Tutto questo rende più snello il lavoro dei Consiglieri e soprattutto viene tutelata nel miglior modo possibile la loro partecipazione. Mi auguro che col proseguire del tempo il Consiglio comunale assuma sempre di più quella centralità rappresentando nel modo migliore le richieste e le esigenze dei cittadini. Con la fine dello stato di emergenza e l'allentamento delle misure anti-covid spero di rivedere la cittadinanza presente nella Sala consiliare, affinché le istituzioni vengano sentite sempre più vicine e vissute." aggiunge il Presidente del Consiglio, Andrea Migliorini.

torna all'inizio del contenuto