È un momento storico per la comunità di Montespertoli: la Giunta Comunale guidata dal Sindaco, Alessio Mugnaini, ha approvato ieri il progetto definitivo del nuovo Polo della Salute di Montespertoli. Si tratta di una delibera fondamentale, perché sarà questo l’elaborato che il Comune e l’Azienda USL Toscana Centro metteranno “a gara” per cercare l’azienda che si occuperà del progetto esecutivo e della realizzazione dei lavori. La gara – prevista per la fine di quest’anno – porterà l’Amministrazione comunale a individuare l’operatore economico e ad aprire il cantiere nel corso di tutto l’anno 2021.

 

Questo percorso – iniziato molti anni fa – ha visto un vero e proprio rilancio con l’accordo di programma che il Comune e l’Azienda USL Toscana Centro hanno sottoscritto soltanto pochi mesi fa, lavorando incessantemente nonostante l’emergenza sanitaria in corso abbia naturalmente creato non poche difficoltà, e vede oggi un nuovo step realizzato con l’approvazione del progetto definitivo.

 

In questo anno molto complesso non era assolutamente scontato arrivare all’approvazione di questo progetto definitivo rispettando i tempi che ci eravamo prefissati. Da troppi anni Montespertoli aspetta questo investimento e ora, finalmente, gli abbiamo dato forma.” - dichiara il Sindaco Alessio Mugnaini - “Sono molto orgoglioso di averlo fatto in un periodo nel quale i presidi territoriali diventano ancora più importanti. Ringrazio tutto lo staff del comune e tutti i progettisti che hanno lavorato al progetto: hanno dato gambe solide a uno dei nostri sogni.” conclude.

 

Il progetto prevede la realizzazione di due edifici che andranno a ospitare, rispettivamente, la Casa della Salute (edificio ASL) e la sede operativa di un soggetto abilitato a svolgere il servizio di trasporto sanitario e il servizio territoriale d’emergenza. Si tratta, dunque, di una vera e propria rivoluzione per il territorio, che mira a potenziare i servizi sanitari e socio-assistenziali e a garantire maggiore accesso alla cittadinanza.

 

Il Polo della Salute sorgerà in Via Suor Niccolina Anselmi, il cui tratto iniziale sarà adeguatamente allargato e riasfaltato, dotato di adeguata illuminazione pubblica e attraversamento pedonale rialzato, assieme ad altri interventi fondamentali quali la realizzazione di tratti di camminamento pedonale.

Entrambi gli edifici saranno realizzati con tecniche a basso impatto ambientale e con soluzioni ad alta prestazione energetica, nel solco delle scelte di bioedilizia che da qualche anno caratterizzano le nuove edificazioni sul territorio. Nel dettaglio:

 

  • la Casa della Salute (edificio ASL) avrà una superficie utile lorda di circa 670 metri quadrati e ospiterà ambulatori medici, assistenza sociale, servizio prelievi, servizi di continuità assistenziale, assistenza infermieristica. Tale edificio sarà servito sia da un nuovo parcheggio pubblico, sia da un nuovo parcheggio per i dipendenti;

  • l’edificio 118 sarà composto da due corpi di fabbrica, per una superficie utile lorda totale di oltre 1000 metri quadrati. Questo edificio ospiterà, tra le altre, il centro di pronto intervento 118, sale polivalenti, ambulatori, spazio palestra, cappella mortuaria, sala convegni per formazione, sala dottore, uffici, camere, bar, cucina e sala mensa, sala aggregazione, adeguati garage, magazzino e terrazza panoramica sulla vallata.

Il quadro economico dell’intervento ammonta a 4 milioni di euro, ripartiti in base agli accordi tra Comune ed Azienda USL Toscana Centro come segue: 58% a carico dell’Amministrazione comunale, 42% a carico dell’azienda sanitaria. Si tratta del più grande investimento pubblico a Montespertoli da 10 anni a questa parte e costituirà non soltanto una grande opportunità di riqualificazione urbana e di sviluppo sostenibile, ma anche e soprattutto una nuova pagina per i servizi sanitari e socio-assistenziali del nostro territorio, nell’ottica di potenziare un presidio che si dimostra quantomai fondamentale nell’intercettare i bisogni della cittadinanza, soprattutto alla luce della grande attenzione che il tema della salute riveste meritoriamente nelle priorità della popolazione in questo momento storico. Da questo punto di vista, Montespertoli decide di investire con coraggio e determinazione per dare ai residenti servizi all’avanguardia e nuovi spazi di vivibilità e di qualità urbana.

 

Il nuovo Polo della Salute, infine, sarà intitolato alla memoria di Aurelio Giomi, ex Sindaco di Montespertoli deceduto da qualche anno ma presente in maniera vivida nel ricordo della comunità tutta e che tanto si era adoperato per i montespertolesi.

  

 

 

  

 

 

torna all'inizio del contenuto