In rappresentanza il Comune di Montespertoli con la presenza del Sindaco, Alessio Mugnaini e il Comune di Castelfiorentino con la partecipazione della Consigliera Comunale Silvia Callaioli.

Domenica 2 agosto, per il quarantesimo anniversario della strage alla Stazione di Bologna saranno presenti insieme i due Comuni, con il Gonfalone, per ricordare le tre concittadine che persero la vita in quell'orribile attentato: Verdiana Bivona, di 22 anni, allora residente a Castelfiorentino, che insieme all'amica Maria Fresu di 24 anni e alla figlia, Angela Fresu di soli 3 anni residenti a Montespertoli, attendevano il treno per una vacanza sul Lago di Garda nella sala d'aspetto della stazione.

"Non potevamo mancare nemmeno in questo anno particolare perchè la memoria si coltiva con la presenza fisica sui luoghi dove i fatti sono accaduti e con l'impegno nella ricerca della verità che non deve mai fermarsi. Siamo vicini al Comitato Familiari delle Vittime in questa ricerca di verità e giustizia che ormai dura da troppi anni." commenta il Sindaco di Montespertoli Alessio Mugnaini.

'È con profonda commozione e senso civico - dichiara la Consigliera Comunale di Castelfiorentino, Silvia Callaioli - che mi appresto a partecipare, per la prima volta in rappresentanza del Comune di Castelfiorentino, alla commemorazione di questa strage efferata che ha colpito cittadini comuni e vittime innocenti. Nonostante siano passati 40 anni, è ancora vivo nelle nostre menti e nei nostri cuori il loro doloroso ricordo e forte la sete di verità e giustizia che la nostra presenza testimonia.'

torna all'inizio del contenuto