70 nuovi possibili allacciamenti. Il Sindaco: “Grande notizia per Montespertoli”

 

Partiranno nei primi giorni di luglio i lavori di estensione della rete gas metano di 6^ specie lungo via Ortimino e via Nebbiano nel Comune di Montespertoli. Un intervento fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale ed interamente finanziato da Centria, la società di distribuzione del gas del gruppo Estra, per un totale di 409 mila euro tra lavori in appalto e forniture di materiali.

 

400 mila euro di estensione della rete gas a Ortimino e Nebbiano rappresentano una gran bella notizia per Montespertoli - commenta il Sindaco, Alessio Mugnaini. “Abbiamo fortemente voluto questo investimento e sapere che si è riusciti a farlo partire senza ritardi sul programma concordato è un valore aggiunto da sottolineare, considerando il momento di crisi che stiamo vivendo. Come Comune di Montespertoli abbiamo lavorato a stretto contatto con l’azienda fin dal nostro insediamento per portare sul territorio gli investimenti necessari. L’estensione della rete gas è una priorità politica su cui ci stiamo impegnando con determinazione per dare risposte concrete alla cittadinanza” conclude.

Il metano è una delle fonti di riscaldamento meno inquinanti e da sempre investire nell’estensione di rete è una delle nostre attività principali – dichiara Paolo Abati direttore generale di Estra - un settore molto importante perché siamo consapevoli che non si tratta solo di un servizio ma anche di un miglioramento della qualità della vita dei cittadini, un sostegno ai territori, un aiuto all’ambiente e l’attestato della nostra vicinanza ai Comuni e alla collettività.

 

Il nuovo tratto di rete, realizzato interamente in polietilene, si svilupperà lungo strade comunali per 2.800 metri. Dopo aver ottenuto le autorizzazioni necessarie si è proceduto all’affidamento dei lavori alla ditta di manutenzione ed all’approvvigionamento dei materiali necessari.

 

Durante lo svolgimento dei lavori, su indicazione della Sovraintendenza ai Beni Ambientali e Archeologici, sarà eseguita la sorveglianza archeologica specialistica agli scavi da parte di un professionista incaricato da Centria. La fine dei lavori è prevista entro il mese di ottobre 2020.

Per venire incontro alle esigenze degli utenti, Centria prevede un’agevolazione per tutti coloro che procederanno al pagamento dei costi di allaccio entro la messa in esercizio della condotta: la riduzione prevista è del 50%.

 

I cittadini interessati potranno concordare un appuntamento con il tecnico inviando un’e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al contact center di assistenza di Centria al numero 0574 870681.

 

 

In collaborazione con Ufficio Stampa Estra

torna all'inizio del contenuto