Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio Comunale di Montespertoli è stata approvata la variazione al piano triennale delle opere pubbliche, prevedendo l’inserimento di un investimento di 300.000 euro per la sostituzione completa degli infissi della Scuola primaria “Niccolò Machiavelli”. L’importo complessivo dell’intervento è finanziato per 235.000 euro da un finanziamento regionale legato al Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, mentre la restante quota (circa 65.000 euro) è finanziata da risorse proprie dell’Amministrazione Comunale.



L’intervento prevede la sostituzione degli attuali infissi in legno con apertura ad anta con altri infissi in PVC, ad alta resistenza, con apertura ad anta, a Vasistas o ad anta ribalta a seconda dello spazio di apertura disponibile; inoltre, con questo investimento si procederà alla sostituzione degli attuali avvolgibili con nuovi avvolgibili in profilo alluminio, da installarsi all’interno dei cassonetti esistenti, previa revisione dei meccanismi di funzionamento.

Da anni gli studenti, le famiglie, l’Istituto Comprensivo attendevano questa notizia” - commenta il Sindaco, Alessio Mugnaini. “Grazie a un importante contributo regionale riusciamo a fare un lavoro di riqualificazione energetica importantissima, con la sostituzione di tutti gli infissi e degli avvolgibili. È una bellissima notizia, perché andiamo a migliorare la sostenibilità ambientale dell’edificio e garantisce una maggiore vivibilità negli spazi da parte della comunità scolastica” conclude.

In questo primo anno di consiliatura, infatti, sono numerosi gli interventi di riqualificazione energetica messi in ponte dall’Amministrazione guidata da Alessio Mugnaini: 90.000 euro sono già stati impiegati per la climatizzazione e il re-lamping delle luci del Palazzo comunale, a cui si aggiungono quasi 800.000 di lavori in corso di aggiudicazione per i lavori di efficientamento energetico della Scuola primaria e della Scuola secondaria del capoluogo. In questo contesto si inserisce adesso questo nuovo investimento da 300.000 euro, le cui modalità di gara dovranno essere perfezionate entro il 31 dicembre 2020.

torna all'inizio del contenuto