Continuano i controlli del territorio a Montespertoli per sanzionare i comportamenti di chi non rispetta le disposizioni dei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri per il contrasto alla diffusione del coronavirus.

Grazie al prezioso lavoro degli agenti del Comando di Polizia Municipale, infatti, sono partite denunce per 6 ragazzi che sostavano in gruppo e senza valido motivo a San Pancrazio, contravvenendo alle disposizioni sugli assembramenti per cui è prevista la denuncia per violazione dell'art. 650 del Codice Penale.

Il Centro Operativo Comunale di Montespertoli, infatti, garantisce un controllo non soltanto del capoluogo, ma anche di tutte le frazioni e le borgate del territorio, attraverso una stretta collaborazione tra Comune, Polizia Municipale, Carabinieri e associazioni di volontariato che si occupano di protezione civile (Croce d'Oro, La Racchetta, Associazione Nazionale Carabinieri).


"Non c'è da ragionarci troppo quando si parla di salute pubblica: se non c'è un'urgenza vera, bisogna stare in casa" commenta il Sindaco, Alessio Mugnaini. "Ringrazio la nostra Polizia Municipale e tutto il sistema di protezione civile per il lavoro prezioso che stanno facendo. Invito tutti i cittadini ad agevolare il loro lavoro, perché per quanto ci riguarda saremo inflessibili e continueremo a sanzionare chiunque non rispetti le regole che ci sono state date" conclude.


Il Comune di Montespertoli comunica infine che gli agenti di Polizia Municipale hanno iniziato già dalla giornata di ieri a fare controlli a campione sui pedoni in transito per verificare il rispetto delle disposizioni dei DPCM.

torna all'inizio del contenuto