POR FSE 2014-2020 adesione all'avviso pubblico emanato dalla regione toscana finalizzato al sostegno dell'offerta di servizi per la prima infanzia (3-36 mesi) – anno educativo 2019/20

 

L'Amministrazione Comunale di Montespertoli ha aderito all'avviso pubblico approvato dalla Regione Toscana con il il D.D. n. 5405/2019, poi modificato con D.D. 6433/2019 e D.D. 13503/2019, al fine di sostenere l’offerta dei servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) per l’anno educativo 2019/20. Le risorse regionali ottenute dal Comune di Montespertoli serviranno per consolidare e perfezionare l'offerta del sevizio stesso, al fine di garantire maggiori opportunità di accesso ai servizi educativi per l’infanzia.

L’investimento sulla prima infanzia rappresenta per la Regione Toscana un’area di attenzione particolarmente importante che, coerentemente con quanto sostenuto dalla Raccomandazione della Commissione Europea “Investire nell’infanzia per rompere il circolo vizioso dello svantaggio sociale” (2013/112/UE), si sviluppa con servizi di educazione ed accoglienza per l’infanzia di qualità e di tipo universalistico.

Inoltre, trattandosi di un avviso che vede quali beneficiari ultimi i nuclei familiari con minori, intende da un lato assicurare le migliori condizioni educative e di socializzazione dei bambini, dall’altro assicurare quelle condizioni necessarie a favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare delle donne, al mercato del lavoro, così come stabilito nella raccomandazione (2008/867/CE) della Commissione sull’inclusione attiva. Per questo motivo una parte delle risorse del Fondo sociale Europeo sono destinate ad azioni per la prima infanzia.

Il Comune di Montespertoli ha richiesto il finanziamento di un progetto educativo finalizzato al consolidamento e rafforzamento dell'offerta del servizio educativo per l’infanzia comunale, al fine di garantire maggiori opportunità di accesso e di raggiungere standard qualitativi sempre più rispondenti ai bisogni, tesi a soddisfare tutte le domande pervenute, con esaurimento della lista di attesa.

Tale progetto sarà realizzato grazie all’assegnazione di risorse della Regione Toscana ed al ruolo svolto dalla Regione Toscana, dallo Stato e dall'Unione Europea nel migliorare e sviluppare servizi di educazione ed accoglienza per l'infanzia di qualità e di tipo universalistico, nonché nell'assicurare quelle condizioni necessarie a favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare delle donne, al mercato del lavoro.

Le risorse che la Regione Toscana ha assegnato all'Amministrazione comunale (con D.D. n. 14636 del 04/09/2019), per un importo pari a € 31.822,17, andranno a coprire, in quota parte, la realizzazione di tale progetto.

 

torna all'inizio del contenuto