Visite: 95

Museo Amedeo Bassi: 15 settembre – 31 dicembre 2019 di Emiliano Bagnato

 

 

Scenario Sonoro per Amedeo Bassi – ricercare la voce.

Di Emiliano Bagnato

A cura di Andrea Zanetti

15 settembre – 31 dicembre 2019

Museo Amedeo Bassi, piazza Machiavelli 13 Montespertoli (FI).

Inaugurazione: 14 settembre 18:30

Organizzazione: Comune di Montespertoli, Associazione YAB (Young Artists Bay)

Info: www.museimontespertoli.it/museo-amedeo-bassi/

 

Emiliano Bagnato è un artista e musicista contemporaneo.

 

La sua ricerca muove dalla sperimentazione musicale a vere e proprie istallazioni sonore all’interno delle quali lo spettatore può interagire.

Istallazioni che fanno perno sulla musica e sulla ricerca sonora per aprirsi al contatto diretto con il pubblico che diventa parte dell’opera stessa attraverso azioni che alterano le tracce musicali esistenti per crearne di nuove.

Un processo in divenire che si rinnova ogni volta, ad ogni nuovo spettatore.

L’obbiettivo della mostra al Museo Amedeo Bassi è quello di rendere un omaggio contemporaneo alla vita e all’opera del grande tenore attraverso lo Scenario Sonoro creato da Bagnato.

Nel settantesimo anniversario dalla morte di Amedeo bassi, gli spettatori potranno interagire con l’opera di Bagnato creando suggestioni sonore, modificando la traccia musicale e inventando una loro personale interpretazione.

Lo scopo è quello di avvicinare, attraverso l’arte contemporanea e l’istallazione sonora, il pubblico ad una dimensione intima, entrando in contatto diretto con l’opera di Emiliano Bagnato e con le suggestioni della musica e delle interpretazioni di Amedeo Bassi.

Una forma di arte partecipata che consente al Museo di vivere in maniera diversa i propri spazi e di interpretare i contenuti in una sfera emozionale e percettiva completamente diversa.

Si tratta di avvicinarsi alla dimensione intima, e se vogliamo spirituale, di Amedeo Bassi, confrontandosi con un linguaggio contemporaneo ma accessibile a tutti.

“Nel settantesimo anniversario dalla morte di Amedeo Bassi, abbiamo voluto omaggiare il nostro tenore attraverso la creatività contemporanea di un giovane artista-musicista. Un modo per vivere diversamente il Museo ma anche per valorizzare la musica nella sua infinita evoluzione”, con queste parole ha commentato il progetto Alessandra De Toffoli, Assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli.

Una mostra che darà la possibilità ai visitatori di immergersi nel mondo di Amedeo Bassi non solo attraversando gli spazi del percorso museale ma vivendo direttamente un’esperienza personale di musica, arte e suggestione.

 

 

Emiliano Bagnato è un compositore, musicista e sound designer.

Crea installazioni sonore, scrive musica per video e performances, suona e insegna chitarra, chitarra fretless e sintetizzatori.

Nel corso degli anni ha pubblicato il disco Cerchi nell’Acqua e ha lavorato con molti artisti tra cui Gabriele Salvatores (ost Il Ragazzo Invisibile), Debora Petrina, Stefano Lanzardo e Nicola Tognoni (nel progetto Emistènico).

Con il gruppo Fernweh ha all’attivo un disco (Fernweh, 2018), un tour europeo e numerosi lavori con lo studio di visual design Karmachina.

Tra il 2017 e il 2019 idea due installazioni sonore, curate da Andrea Zanetti (Yab): Melodia Armonia Ritmo Timbro e, la serie, Scenari Sonori per Improvvisazione Collettiva.

Il Primo Scenario viene selezionato per la mostra IN VITRØ, parte del programma di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura.

Emiliano Bagnato ha un diploma presso Lizard Accademie in chitarra moderna ed ha partecipato ai workshop Soundscapes (con Jochen Arbeit e Jacopo Benassi) e Cog In The Machine (con Morgan).

 

torna all'inizio del contenuto