Visite: 155

 

Diritti, pari opportunità, integrazione, giustizia sociale, pace. Sono tanti i temi che verranno affrontati a Montespertoli l'8 marzo, Giornata internazionale della Donna, in occasione delle iniziative organizzata da SpiCgil, associazione Bibliamus, Auser e Casa del Popolo con il patrocinio dell'Amministrazione comunale.


Si inizia alle ore 16.30 alla Casa del Popolo di Montespertoli capoluogo con il dibattito sul tema “Accoglienza e integrazione”, a cui parteciperanno l'assessore alle Politiche sociali, Giulia Pippucci e i rappresentanti dello SpiCgil. A seguire, intorno alle 17.45, ci si sposterà di fronte alla scuola “Machiavelli” per l'inaugurazione della “Panchina Rossa”, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne.


Dopodiché si tornerà alla Casa del Popolo per la presentazione del libro “La Rosa Rossa: il sogno di Rosa Luxemburg”, di Vanna Cercenà. Il volume narra la storia di una donna che, sullo sfondo dei tumultuosi eventi che sconvolsero l'Europa fra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento, scelse sin da adolescente di lottare per la giustizia sociale e la pace. Del libro e di questi temi parleranno il sindaco di Montespertoli, Giulio Mangani, l'assessore alla Cultura, Elena Ammirabile, ed Elena Carloni. Al termine del dibattito ci sarà un aperitivo e poi si chiuderà la giornata con la proiezione del film legato al libro.


Sempre in tema di Festa della Donna, in questi primi giorni della settimana, il sindaco Mangani e le assessore Pippucci, Ammirabile e Cinzia Farina come ogni anno porteranno alle donne montespertolesi che hanno compiuto 90 anni e alle over 95, un omaggio di mimose. Un'iniziativa divenuta una tradizione per questa amministrazione comunale, per omaggiare tutte le concittadine ultranovantenni che rappresentano un prezioso patrimonio di tradizioni, di valori culturali e civili e custodiscono la memoria del paese, un modello di vita da seguire.


torna all'inizio del contenuto