Musica, letture, conferenze e ospiti d’eccezione: ricco programma di eventi in autunno a Montespertoli

Un autunno mai così ricco di iniziative culturali a Montespertoli. Da qui a Natale, infatti, nel comune situato alle porte del Chianti si susseguiranno diversi eventi, realizzati dall'Amministrazione comunale in collaborazione con le realtà culturali presenti sul territorio.

 


Quest’anno il tema su cui è stato sviluppato il cartellone di eventi è la storia, in particolare la Prima Guerra Mondiale, in occasione del 100esimo anniversario della conclusione del conflitto, il 4 novembre 1918. “Il compito di un'amministrazione - ha affermato alla conferenza stampa di presentazione Elena Ammirabile, assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli - è preservare la memoria e preparare i cittadini a essere consapevoli delle proprie scelte. Purtroppo la storia viene considerata noiosa, per questo abbiamo cercato nuovi modi per raccontarla, attraverso letture, musica e incontri. Il primo conflitto mondiale farà quindi anche da trama per il MoMu. Ci sono tanti modi per comunicare la memoria e la musica è uno dei canali fondamentali, perché tocca gli aspetti emozionali delle persone e ci consente di fissare nella mente gli eventi storici che hanno segnato e che segnano ancora oggi la nostra convivenza civile. Gli eventi simbolici che tratteremo sono fondamentali per comprendere il presente e non dover nuovamente rivivere le vicende più drammatiche. Ecco perché abbiamo bisogno di una generazione che racconti la storia diversamente, che parli con un linguaggio nuovo, affinché i più giovani mantengano la memoria”.


MoMu - Montespertoli Musica Autunno
Confermatissimo, dopo le due precedenti edizioni, il festival “MoMu - Montespertoli Musica Autunno”, che comprende tre rassegne, per un appuntamento ogni settimana, a partire da domenica 21 ottobre, con il concerto dedicato alla cantante ed etnomusicologa Caterina Bueno realizzato dall'associazione Prima Materia, fino a venerdì 14 dicembre, con il consueto Concerto di Natale della Nuova Filarmonica Amedeo Bassi.


La terza edizione del MoMu autunnale è stata elaborata attraverso la sinergia tra Prima Materia, Accademia Amedeo Bassi e l'Associazione Mascarà/Teatro popolare d'arte, coordinate dal direttore artistico Francesco Giorgi. All'interno del cartellone, dunque, ci saranno i “Moments Musicaux” di Prima Materia, i concerti dell’Accademia Amedeo Bassi e il Festival A. Bassi Volumi, realizzato in acustica all'interno del museo dedicato al grande tenore montespertolese.


“Questa edizione sarà dedicata ai 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale - ha spiegato Giorgi - E alcuni eventi verteranno su gli aspetti peculiari della vita prima, durante e dopo i fatidici anni della Grande Guerra”. Il corposo cartellone è, quindi, il risultato della collaborazione e della sinergia tra le diverse associazioni culturali e musicali presenti a Montespertoli, che si sono impegnate perseguendo un obiettivo comune: fare musica in un territorio in cui non ci sono molti luoghi dedicati, nonostante a Montespertoli ci siano ben due scuole specializzate. Il linguaggio della musica, dunque, può fare comunità, ed è questo il messaggio che lancia il MoMu, contribuendo, al tempo stesso, anche alla crescita della sensibilità musicale dei cittadini.


La storia e i suoi anniversari - LUM
Ogni mercoledì, dal 24 ottobre al 28 novembre si terrà il ciclo di conferenze organizzate per la Libera Università di Montespertoli (LUM) dall’associazione culturale Sgabuzzini storici, che ripercorrono, attraverso i principali anniversari dell'anno corrente, le tappe fondamentali della storia dell'Italia nel Novecento e più in generale della storia del XX secolo, il cosiddetto "Secolo breve".


I 4 incontri si terranno presso la Biblioteca comunale "E. Balducci", in via Sidney Sonnino 1, alle ore 21. L'ingresso è gratuito. Il primo incontro è dedicato a uno dei cittadini più illustri di Montespertoli, Sidney Sonnino, e alla sua carriera politica da leader dell'Italia liberale. Il secondo verterà sulle vergognose leggi razziali promulgate dall'Italia fascista negli anni della seconda guerra mondiale, mentre il terzo e quarto evento tratteranno rispettivamente della stagione dei diritti e delle riforme sull'onda del '68, della guerra del Vietnam e della figura di Martin Luther King.


Le belle letture
Ma non ci saranno solo musica e conferenze nella stagione culturale autunnale a Montespertoli: in programma anche cinque incontri con “Le Belle Letture”, rassegna che ha lo scopo di promuovere la lettura, elaborata da Francesco Giorgi e Gianfranco Pedullà in collaborazione con l'Associazione Mascarà/Teatro popolare d'arte.


Si tratta di un progetto che si svolgerà in vari luoghi di Montespertoli, dentro e fuori la biblioteca, per portare i libri e la cultura anche fuori dai classici contesti dedicati. La rassegna letteraria sarà presentata nel dettaglio in conferenza stampa nelle prossime settimane. Solo un’anticipazione: tra gli ospiti ci saranno l'attore e regista Antonio Rezza, Freddy Colt che presenterà il suo libro “Facezie retrò. Archeologia della canzone umoristica italiana”, e lo storico vignettista Sergio Staino.


“I diversi appuntamenti della rassegna sono legati fra loro da alcune caratteristiche - ha precisato Giorgi - Spaziano da un genere all'altro ma sono unite da una forte e vitale relazione con il nostro presente; le proposte variano sui differenti linguaggi della comunicazione sociale (dal fumetto alla canzone popolare, dalla fiaba alla letteratura contemporanea); i protagonisti delle diverse serate, quelli più noti e quelli meno noti, sono stati individuati per la profondità e la competenza con cui affrontano gli argomenti trattati nei libri di cui si parlerà; infine, tutte le proposte sono accompagnate da brani letti da alcuni attori teatrali professionisti”.