Montespertoli, inizia il “Senza Zaino” per 116 nuovi studenti

Ieri mattina il sindaco di Montespertoli, Giulio Mangani, insieme all'assessore comunale all'Istruzione, Cinzia Farina, e alla dirigente scolastica Margherita Carloni, ha dato il benvenuto a tutti gli studenti dell'Istituto comprensivo “Don Milani” per il loro primo giorno di scuola.

 


Un giorno ancor più speciale per i 116 giovanissimi alunni passati dalla scuola materna alle elementari “Machiavelli” e “Montalcini”, che sono stati accolti con la consueta cerimonia della consegna delle borse da parte del sindaco, dell'assessore Farina e della dirigente Carloni.


“Benvenuti a scuola - queste le prime parole del sindaco - Quest'anno passate dalla scuola materna, e quindi da un luogo in cui si impara giocando, alle elementari, dove imparerete tante nuove cose. Vi auguro di crescere insieme e di fare nuove amicizie, ma soprattutto di un buon inizio di cammino nel lungo percorso che dovrete affrontare per realizzare voi stessi”.


Nelle scuole di Montespertoli viene adottato ormai dal 2004 il modello educativo “Scuola senza zaino”, ispirato a tre valori: responsabilità, comunità e ospitalità. Secondo questa nuova metodologia educativa, tutti gli strumenti necessari agli studenti si trovano in classe, per cui gli alunni non sono costretti a portare avanti e indietro, da casa a scuola, libri e materiale didattico. Gli basta una cartellina leggera per i compiti da fare a casa.


“Un modello educativo che ha dato e continua a dare notevoli risultati - ha spiegato Margherita Carloni - I ragazzi vengono volentieri a scuola e i loro apprendimenti, come testimoniato dagli eccellenti risultati ottenuti dai nostri ragazzi alle prove invalsi, sono pari o superiori a quelli dei coetanei toscani e in Italia. I ragazzi, con questo innovativo approccio educativo, hanno un atteggiamento positivo verso la scuola e imparano a collaborare e ad affrontare i conflitti, inevitabili, in modo costruttivo”.


A Montespertoli, considerando che tutte le classi dell'Istituto comprensivo “Don Milani” partecipano, sono circa 1.100 gli alunni coinvolti nel progetto “Senza Zaino”. E i genitori sono sempre più soddisfatti del servizio scolastico offerto sul territorio.


“In questi anni abbiamo posto particolare attenzione al settore scolastico - ha evidenziato l'assessore all'Istruzione del Comune di Montespertoli, Cinzia Farina - Dai servizi all'edilizia scolastica. Su quest'ultima abbiamo fatto e stiamo facendo nel tempo degli investimenti importanti. A conferma di come questa amministrazione sia sempre presente e sensibile alle necessità della scuola”.


A questo riguardo, dopo il completamento dei lavori alla scuola media “Fucini”, il 15 ottobre partirà l'opera di ristrutturazione della scuola primaria “Machiavelli”, con un investimento di 567.655 euro del Comune di Montespertoli, più 185mila circa finanziati con i fondi della Città Metropolitana nell'ambito del progetto “Scuola che funziona = Quartiere che funziona”.


Di conseguenza, per garantire la massima sicurezza agli studenti, sono stati riorganizzati gli spazi e le lezioni di alcune classi, così come l'erogazione di alcuni servizi, per il periodo di apertura del cantiere. Nello specifico, il refettorio e la palestra rimarranno inagibili fino al 28 febbraio, per cui i pasti saranno consumati nelle classi e le lezioni di educazione fisica si svolgeranno presso il palasport di Molino del Ponte a Baccaiano, mentre alcune classi del piano terra si sposteranno provvisoriamente nei locali in cui si svolgono le attività di laboratorio. Pertanto, durante la fase di lavori tutti i servizi saranno garantiti regolarmente. L'intervento di riqualificazione edilizia dovrebbe terminare a fine estate del 2019.