Il pranzo per AISLA fa il pieno di solidarietà a Montespertoli

Nei giorni scorsi presso la Casa del popolo di Montespertoli si è tenuto l'annuale pranzo benefico organizzato da Maria Grassi in memoria di suo figlio Marco Grassi, scomparso nel 2008 e già presidente dell'Associazione Cardiotrapiantati Italiani (Acti). Quest'anno, l'evento di solidarietà ha visto come beneficiario la sezione fiorentina di AISLA, l'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.


Oltre 200 persone hanno testimoniato la loro generosità partecipando al convivio organizzato insieme a una stretta rete di supporto composta da altre associazioni (Croce d’Oro e Fratres) e da aziende vinicole del territorio, e donando ad Aisla la cifra complessiva di 1.800 euro.


La somma raccolta andrà a finanziare i progetti di aiuto ai malati di SLA sul territorio fiorentino e le loro famiglie. Durante la giornata si è tenuta anche una lotteria di solidarietà con in palio pacchi regalati dalla Coop di Montespertoli, confezioni di vino donate dalle aziende locali e tanti buoni spesa da utilizzare in diversi esercizi commerciali di Montespertoli.


“Ringrazio di cuore, anche a nome di tutto il Comitato direttivo, il Comune di Montespertoli, la Coop e i soci, la Casa del popolo e quanti, a vario titolo, hanno contribuito al successo dell'evento - afferma la presidente di Aisla Firenze, in primis la signora Maria Grassi e suo marito Giorgio, grazie ai quali è stato possibile organizzare il pranzo di beneficenza”.