Casa della Salute, Comune e Ausl insieme verso l’obiettivo

L'Amministrazione comunale e l'Azienda sanitaria USL Centro stanno profondendo tutti i loro sforzi per portare a termine il progetto della Casa della Salute di Montespertoli. Nella settimana scorsa si è svolto un incontro tra i due enti e la società affidataria della gara, per definire i passaggi tecnici e legali del contratto che prevede prima la realizzazione e poi la manutenzione dell'intero edificio.


Proprio in quest'occasione sono stati analizzati i vari passaggi che hanno comportato un evidente ritardo nella firma dell'accordo. Ritardi legati a cambiamenti societari interni al Consorzio vincitore della gara. Non ultima l'esigenza di sostituire l'azienda Eurocontract, società consorziata del GST, quest'ultimo titolare dell'affidamento del contratto di disponibilità. Nel rispetto dei vincoli di legge e delle procedure di gara, dunque, è stato necessario concedere una proroga di 3 mesi.


Si tratta di un modello di gara del tutto nuovo e particolarmente indicato per la Casa della Salute di montespertoli. I tecnici del Comune e dell'Ausl, con il loro fondamentale lavoro, stanno tracciando nuove linee guida idonee e rispettose della normativa sugli appalti.


Cosa prevede il progetto?
Il costo complessivo è di oltre 5 milioni di euro. Per la precisione 5.460.000 di euro, oltre iva, corrispondenti al canone annuale, complessivamente corrisposto dagli enti committenti, moltiplicato per il periodo di durata del contratto di disponibilità (30 anni).


Di questi, 1.920.000 euro sono stimati come canone complessivamente corrisposto dall’Azienda Sanitaria per la disponibilità del centro ambulatoriale; i restanti 3.540.000 euro sono stimati quale canone complessivamente corrisposto dal Comune di Montespertoli per la disponibilità degli spazi dedicati ai servizi legati al 118 e altri servizi socio-sanitari. La terza ala dell’edificio sarà ad uso commerciale e gestita dall’azienda che realizza la struttura.


L’affidamento è stato effettuato mediante contratto di disponibilità e prevede, oltre alla costruzione della struttura, la manutenzione ordinaria e straordinaria per l’intera durata contrattuale, ovvero per 30 anni. L’intervento comprende, inoltre, la realizzazione di opere di urbanizzazione e delle opere di consolidamento dell'area interessata, tra via Schiavone e via Suor Niccolina Anselmi, nelle adiacenze del cimitero comunale del Capoluogo.