Ecco la CIE: a Montespertoli da gennaio la carta d’identità elettronica

A partire da martedì 2 gennaio 2018 il Comune di Montespertoli rilascerà la nuova carta d'identità elettronica (CIE). Non sarà più disponibile, dunque, la versione cartacea in vigore sino ad ora, che sarà sostituita da una tessera rigida e più piccola, che avrà grosso modo la forma di una carta di credito.

Per averla, i cittadini dovranno obbligatoriamente prenotare un appuntamento contattando l'Ufficio anagrafe del Comune (tel. 0571 600214-202 o e-mail a demografico@comune.montespertoli.fi.it). Il tempo medio per effettuare tutta la procedura presso lo sportello è di venti minuti e l'utente la riceverà direttamente a casa dopo 6 giorni. Il nuovo documento, infatti, sarà inviato dall'Istituto Poligrafico dello Stato.


Il nuovo sistema (che è comunque obbligatorio e necessario affinché vengano rispettati i requisiti europei di sicurezza in caso di espatrio) richiederà un aumento del costo, che sale a 22,00 euro (di cui 16,79 euro andranno allo Stato e il resto al Comune) per primo rilascio o rinnovo, oppure 27 euro in caso di duplicato per smarrimento, furto o deterioramento. Il pagamento deve essere effettuato direttamente all'Ufficio anagrafe.


La CIE contiene la foto, i dati del cittadino e gli elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione. È dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, comprese le impronte digitali, consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abilita all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Si precisa, inoltre, che le carte d'identità cartacee o elettroniche già in possesso dei cittadini continueranno ad aver validità sino alla loro naturale scadenza (impressa sulle stesse).

Le carte di identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza.

Il Comune invita i cittadini a controllare la data di scadenza della propria carta identità e, siccome è possibile rinnovarla sei mesi prima della scadenza, a prenotare l'appuntamento per tempo. Infine, si ricorda che durante la procedura per il rilascio della nuova C.I.E, verrà chiesto al cittadino maggiorenne se intende esprimere il proprio consenso o diniego alla donazione di organi in caso di morte. Con l'arrivo della Carta di Identità Elettronica è infatti possibile inserire la propria volontà nel Sistema Informativo Trapianti (S.I.T).