MoMu d’inverno: la musica che fa comunità a Montespertoli

Dopo il felice esordio dello scorso anno, ritorna con la seconda edizione la sessione invernale della rassegna “Mo Mu - Montespertoli Musica”, organizzata dal Comune di Montespertoli insieme al Consorzio Turistico Terre di Leonardo e Boccaccio e Colline del Chianti e in collaborazione con la Nuova Filarmonica Amedeo Bassi e l'associazione Prima Materia.

 

 


Quest'anno la rassegna prevede 9 appuntamenti che andranno a spaziare dalla musica classica sinfonica e corale fino al Blues e al teatro canzone passando per la lirica. Dal 15 ottobre al 17 dicembre, dunque, MoMu - Montespertoli Musica Inverno 2017 racconterà, attraverso le note e i contesti in cui si svolgeranno i concerti, le eccellenze del territorio. Un risultato ottenuto con l'incessante lavoro dell'assessorato alla Cultura del Comune che è riuscito coordinare e mettere insieme le tante realtà musicali montespertolesi, impegnandole verso un obiettivo comune: la promozione di Montespertoli.


“La prima edizione dello scorso hanno è stato un esperimento e visto l'ottimo riscontro e la risposta del pubblico, adesso il 'MoMu d'inverno' diventerà un appuntamento fisso di questa stagione - afferma l'assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli, Elena Ammirabile - L'obiettivo è quello di fare musica in un territorio in cui non ci sono molti luoghi dedicati, nonostante a Montespertoli ci siano ben due scuole di musica. Il linguaggio della musica può fare comunità ed è questo il messaggio che vogliamo diffondere, contribuendo anche alla crescita della sensibilità musicale dei cittadini. Siamo molto contenti del programma che è stato realizzato dalle associazioni. E questo è l'altro risultato che abbiamo raggiunto e che vogliamo rafforzare ancora: far collaborare le diverse realtà che sono presenti nel nostro Comune, un patrimonio che va valorizzato. E se si lavora insieme, la strada diventa più facile. Per l'anno prossimo puntiamo ad allargare la condivisione del programma”.


La proposta, quantomai eterogenea, è stata realizzata, dunque, grazie alla sinergia che si è creata tra il Consorzio Turistico, l'Accademia Amedeo Bassi e l'associazione Prima Materia e che ha permesso di realizzare un cartellone dinamico e interessante allo stesso tempo. Per quanto riguarda il programma di “A Bassi Volumi”, la rassegna di concerti all'interno del Museo Amedeo Bassi che anche quest'anno ha il privilegio di avere il musicista Francesco Giorgi alla direzione artistica, toccherà tre ambiti musicali diversi, nati però nello stesso periodo storico.


“Partiamo il 22 ottobre con un concerto relativo al periodo in cui è vissuto il tenore Bassi - spiega Giorgi - Per la seconda data, il 26 novembre, è previsto un concerto blues, con due bluesman tra i più quotati in Italia, Paul Venturi e Simone Scifoni, che hanno all'attivo concerti internazionali e numerosi riconoscimenti. L'ultimo appuntamento del 17 dicembre è dedicato al cosiddetto 'teatro-canzone', con un duo di La Spezia che propone una sorta di cabaret di inizio '900”.


Tutti i concerti di “A Bassi Volumi” saranno suonati in acustico, in una delle suggestive sale del museo Bassi: “Abbiamo voluto ripensare la musica - aggiunge Giorgi - per dare la possibilità di fruirla in una situazione molto particolare, in un museo”.


L'altra mini rassegna all'interno di MoMu d'inverno è quella organizzata da Prima Materia, “Moments Musicaux e Musicatoio”, presso la sede dell'associazione, nell'ex scuola di San Quirico in Collina e prevede 3 serate: domenica 15 ottobre alle ore 18 il pubblico farà “Un viaggio d’altri tempi”, con le reinterpretazioni e le improvvisazioni della M&M's Brassy Band, alla riscoperta di armonie e sogni dal sapore d’ottone; domenica 19 novembre, stesso orario, la rilettura d'autore dei canti popolari, con musiche di Bartok, Britten, Grcia Lorca, Ravel; mentre sabato 9 dicembre alle 21 ci sarà il Musicatoio, concerto degli allievi della scuola di musica.


“La musica è uno straordinario collante sociale - commenta Simone Faraoni, di Prima Materia - E noi siamo contenti di partecipare al MoMu con le altre realtà musicali di Montespertoli. La nostra associazione si occupa di musica per la comunità e grazie anche ai circa 300 soci iscritti riusciamo a organizzare tante attività”.


Infine, gli altri tre concerti sono organizzati dalla “Nuova Filarmonica Amedeo Bassi”: domenica 29 ottobre e domenica 12 novembre alle ore 21 presso la Sala consiliare del municipio, in piazza del Popolo 1, ci sarà il concerto dell'orchestra da camera e la corale Amedeo Bassi, mentre domenica 10 dicembre alle 17.30 il concerto di Natale di Filarmonica e corale Amedeo Bassi, presso la Sala Topical della Casa del Popolo di Montespertoli. “La Filarmonica è un soggetto importantissimo per l'Amministrazione comunale - sottolinea Ammirabile - Hanno un approccio classico alla musica e dall'anno scorso, oltre ad avere la banda e il coro, ha anche un'orchestra vera e propria, composta principalmente da studenti della scuola di musica”.


L'invito per tutti, quindi, è di seguire la nuova edizione invernale di “MoMu - Montespertoli Musica” dal 15 ottobre in poi. Il calendario completo puó essere consultato sulla pagina Facebook “Montespertoli Musica”. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l'Ufficio turistico di Montespertoli, telefonando allo 0571 600255 oppure scrivendo a touristofficemontespertoli@gmail.com.


Share