Agriturismi, cambiano le norme per la Classificazione delle Strutture

Le fattorie didattiche e gli agriturismi presenti sul territorio possono presentare entro il 31 dicembre 2017 la variazione della classificazione della propria strutture ricettiva.

Le novità introdotte nel regolamento di attuazione della disciplina che regola le attività agrituristiche e le fattorie didattiche riguardano, fra le altre cose, l'introduzione di un nuovo sistema di classificazione delle strutture, della targa identificativa, dei dettagli in merito ai prodotti dell'offerta gastronomica, nonché la possibilità per le strutture di ospitare i camper gratuitamente fino a un massimo di 24 ore.
L'invio della variazione può essere comunicata solo tramite il portale Aida (http://aida.toscana.it/index.html#/index/F648/SS) inserendo la pratica secondo le modalità indicate nel Manuale d'uso e assistenza attivando dal codice 55.551R Agriturismo l'intervento "variazione" dove è disponibile la modulistica specifica.
L'Ufficio Agriturismo della Giunta Regionale ha redatto una nota informativa http://www.regione.toscana.it/web/blog-agricoltura/agriturismo, utile per fornire informazioni agli imprenditori agrituristici. Altre informazioni utili sono presenti anche su "Agricoltura sociale", il blog tematico della Regione Toscana.

La Regione Toscana ha reso disponibile l'applicativo per la realizzazione della nuova targa identificativa per gli agriturismi, al link
http://www.regione.toscana.it/imprese/agricoltura/agriturismo
e
http://www.regione.toscana.it/web/blog-agricoltura/agriturismo

L'applicativo permetterà di ottenere:

1) Livello di classificazione da dichiarare in SCIA
2) File per la stampa da esporre in azienda con la classificazione- art. 11 l.r. 30/2003 / art. 1 Reg. 46/2004
3) File per la stampa della targa identificativa da realizzare in plexiglas (cm 20 x 30, spessore 8 mm)
4) File per la stampa da esporre in azienda con i prezzi (rimasto obbligatorio) – art. 11 l.r. 30/2003

 

Share