Mostra del Chianti e RockUnMonte: per un mese e mezzo la grande musica è di casa a Montespertoli

Ermal Meta, Bobo Rondelli, Handlogic, Betta Blues Society. E poi Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Pan del Diavolo, Blindur. Sono questi i principali artisti che nell'arco di un mese e mezzo faranno di Montespertoli un approdo irrinunciabile per gli amanti della musica.

 


Dal cantautorato al pop, dal blues all'indie rock, l'offerta musicale della capitale del Chianti in questi primi mesi caldi dell'anno cercherà di abbracciare i gusti di un pubblico sempre più vasto ed esigente. I primi appuntamenti da non perdere sono previsti all'interno del ricco programma di iniziative della Mostra del Chianti, che quest'anno raggiunge l'importantissimo traguardo dei 60 anni di vita: il 27 maggio spazio ai Betta Blues Society che calcheranno il palco di piazza Machiavelli nello splendido borgo di Montespertoli, mentre il giorno dopo, domenica 28, sarà la volta del pop elettronico mescolato con jazz e r&b degli italianissimi Handlogic.


A chiudere una delle più antiche kermesse del mondo dedicate al vino saranno Bobo Rondelli, l'1 giugno, e l'attesissimo Ermal Meta, venerdì 2, vincitore del premio della critica “Mia Martini” nell'ultima edizione del Festival di Sanremo con il singolo “Vietato morire”. Una stagione musicale mai così ricca da queste parti che proseguirà con la sesta edizione di RockUnMonte, organizzato dalle associazioni Vitamina M e Tirreno Dischi, con il contributo dell'Amministrazione comunale e in programma al parco Sonnino non più, come di consueto, nel mese di settembre, ma il 14 e 15 luglio prossimi.


“Spostare il festival - spiega Filippo Conticelli, presidente di Vitamina M - era divenuta un esigenza naturale sotto tanti punti di vista. Il più importante sicuramente quello climatico, visto che, dati alla mano, nei 10 giorni di festival delle cinque precedenti edizioni, ben la metà sono stati caratterizzati dalla pioggia. Una percentuale di rischio troppo alta per poter ideare progetti di spessore. E poi luglio ci proietta a pieno titolo nell'albo dei festival estivi veri e propri, titolo che dopo anni di gavetta sentiamo di poterci permettere senza spaventarci”.


Venerdì 14 luglio, dunque, si esibiranno sul palco del festival Venus In Furs, Manitoba e Handshake, tre giovanissime band passate dal Rock Contest di Controradio, mentre sabato 15 serata col botto, con le esibizioni di tre band ormai affermate nel circuito indie, come Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Pan Del Diavolo e Blindur.


“La line up di RockunMonte è assolutamente di primo livello - commenta Leonardo Fontanelli, coordinatore della direzione artistica del festival - Abbiamo avuto la fortuna di poter ospitare una tappa della rassegna itinerante estiva de La Tempesta, storica etichetta indipendente italiana. “La Tempesta Gira”, così si chiama la rassegna, ci permetterà di avere a Montespertoli tre grandi band sabato 15, mentre grazie alla rinnovata partnership con Controradio, il giorno prima daremo spazio a tre giovani band toscane emergenti e apprezzate nell'ultimo Rock Contest”.


Ma il cartellone musicale estivo di Montespertoli non si esaurisce qui. Durante i mesi di luglio e agosto si terranno infatti altri due importanti e tradizionali appuntamenti: il MoMu-Montespertoli Musica Estate e il Festival Amedeo Bassi, i cui programmi saranno svelati nelle prossime settimane.


“La musica - afferma l'assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli, Elena Ammirabile - è un linguaggio e noi, come Amministrazione, crediamo sia un ottimo elemento di coesione, democratico e intellettualmente stimolante. Per questo motivo, oltre a incentivare le attività curricolari delle nostre due scuole, ci impegniamo a offrire un calendario di eventi musicali di tutto rispetto e per tutte le sensibilità: dalla musica classica nelle ville e nei castelli, il focus sulla musica d'opera durante il Festival Amedeo Bassi. E la Mostra del Chianti e Rock un Monte che ci permettono di esplorare altri generi musicali. Visitare Montespertoli d'estate permette un'esperienza in 3D, una meraviglia per la vista, un tripudio di sapori, e musica per tutte le orecchie”.


progetto grafico di Carlotta Antichi

Share