Trasparenza: sono on line i primi opendata relativi agli atti dell’Amministrazione comunale

Il Comune di Montespertoli ha pubblicato di recente sul proprio portale web ufficiale i primi opendata, avviando in questo modo "Open Montespertoli", progetto nato per la gestione e produzione dei metadati, per la migrazione al software libero e per la promozione di nuovi servizi digitali con la carta dei servizi “Montespertoli Digitale”.


I metadati pubblicati riguardano il conto consuntivo del 2015, il bilancio di previsione, le delibere di giunta e di Consiglio del 2016 e i risultati della consultazione referendaria sulla riforma Costituzionale del 4 dicembre.


“Siamo il primo Comune dell'Empolese Valdelsa a pubblicare dataset processabili automaticamente (machine readable) - evidenzia il vicesindaco con delega all'Innovazione, Alessio Mugnaini - Abbiamo avviato una grande operazione di trasparenza nei confronti dei cittadini, che metterà l'intero patrimonio informativo del Comune a disposizione di tutti. Tutti potranno prendere i dati, elaborarli e utilizzarli per le funzioni di controllo o per creare delle applicazioni ad hoc che li sfruttino. Questo è solo il primo passo nella creazione di un sistema stabile di totale trasparenza nella gestione della Pubblica amministrazione, è un cambiamento di mentalità radicale”.


I machine readable data sono dati esposti in un formato interpretabile da un computer, mediante marcatori o espressioni codificate, o con estensioni come RDF, XML, JSON. In questo modo, tramite specifici software, è possibile estrarli, trasformarli ed elaborarli per le più svariate esigenze. Il progetto “Open Montespertoli” prevede, inoltre, l'implementazione di azioni volte al passaggio al software open source e la creazione di un catalogo di offerta di servizi digitali denominato “Montespertoli Digitale”.

Share