Un nuovo marchio che unisce la Valdelsa con Bolgheri

Un nuovo brand per un progetto ambizioso: nasce l'associazione “Produttori Colline Toscane”. Un'alleanza strategica, fondata sul prodotto locale e sulla sostenibilità ambientale, stipulata dalle aziende agricole della fortunata esperienza dell'associazione “Produttori Colline del Chianti” di Montespertoli e della Valdelsa con alcune imprese di Bolgheri.


L'associazione montespertolese, nata nel 2015 dalla collaborazione di quattro aziende unite dal comune intento di promuovere il territorio, la qualità dei prodotti e la sostenibilità della produzione, in pochissimo tempo è riuscita a rafforzare il ruolo dell’agricoltura locale, diffondendo pratiche agricole meno impattanti per l’ambiente. Un'esperienza che sta facendo scuola, il cui successo ha attirato l'interesse di altri produttori toscani.


“Molte aziende di altri comuni e province toscane hanno condiviso i principi fondanti dell'associazione e chiesto così di entrarne a far parte - spiega Diego Tomasulo, presidente dell'associazione - Questa nuova dimensione ha reso necessario il cambio del nome, ma anche la realizzazione di un marchio che rappresenti e identifichi le realtà come un filo conduttore che unisce le varie aziende che ne fanno parte nel nome della qualità e dell'eccellenza”.


Il nuovo brand, che racchiude i produttori della Valdelsa con quelli di Bolgheri, sarà presentato sabato 28 gennaio alle ore 11.30 presso l'osteria Caccia al Piano, via Bolgherese 281 a Bolgheri (Li). L'associazione, che manterrà la propria sede a Montespertoli, servirà come strumento di governance e progettazione strategica finalizzato a indirizzare le attività agricole verso l’uso sostenibile del suolo a beneficio delle caratteristiche del territorio e della qualità della vita dei residenti, consentendo alle imprese locali di migliorare la produttività e l’efficienza economica dei processi produttivi.


“Il marchio - aggiunge Tomasulo - deve essere uno strumento innovativo volto alla creazione di una rete tra gli agricoltori locali per lo scambio di conoscenze, strumenti e materiali e lo sviluppo di una rete supportata per la competizione verso mercati esteri”.


Ad oggi l’associazione conta produttori d’eccellenza che abbracciano le più varie attività: si va dal tartufo, allo zafferano, dal miele ai formaggi, dalle carni pregiate al vino, dall'olio alla pasta artigianale, dai grani antichi alle marmellate e alla birra artigianale.


“Un ringraziamento speciale, da parte di tutta l'associazione Produttori Colline Toscane, al sindaco Giulio Mangani e a tutto il Comune di Montespertoli - conclude Tomasulo - per aver creduto in primis nelle nostre potenzialità. Il sindaco insieme a tutta la sua giunta ci ha aperto la strada verso un futuro basato da un'agricoltura proficua e rispettosa dell'ambiente”.

Share